BEVANDE VEGETALI AL POSTO DEL LATTE, PERCHÉ NO? LE ALTERNATIVE TRA CUI SCEGLIERE SONO MOLTE, OGNUNA CON LE PROPRIE CARATTERISTICHE ED APPORTI

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
BEVANDE VEGETALI AL POSTO DEL LATTE, PERCHÉ NO? LE ALTERNATIVE TRA CUI SCEGLIERE SONO MOLTE, OGNUNA CON LE PROPRIE CARATTERISTICHE ED APPORTI
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Come fare colazione o cosa bere a merenda se si è allergici o intolleranti al latte o se per motivi etici non si vuol più consumare latte prodotto da animali?

Se considerate il thè solo acqua colorata e il caffè è un liquido che vi rende nervosi e nevrotici, allora state cercando qualcosa a base vegetale, che sia frutta secca, cereali o legumi. 

Latte, che poi latte non è, di riso, soia, ma anche di mandorle, nocciola, cocco, avena. Le varietà tra cui scegliere sono molte, da quelle più dolciastre a quelle più amarognole, con aggiunta di calcio (importante elemento presente nel latte animale) o di cioccolato per andare incontro al palato dei più piccoli.

Cosa guardare al momento della scelta? 

Certamente la quantità di frutta secca, del legume o del cereale che dà il nome alla bevanda, più ce n’è meglio è; da osservare anche la presenza di acqua e di dolcificante. Da preferire quelle bevande senza olio di palma e senza zuccheri aggiunti come glucosio e fruttosio, con basso contenuto di sale o meglio ancora senza sale aggiunto, senza grassi e senza additivi e conservanti.

Il latte di soia è quello con più proteine e grassi, per questo può essere anche il meno digeribile o quello non adatto a tutti. Variando, cambiando si assumono  apporti nutrizionali diversi, a seconda del cereale o della frutta secca utilizzata per produrre la bevanda. Bevande a base di mandorla, nocciola e avena, sono più proteiche, quelle di cocco hanno più grassi “buoni”, mentre le bevande di riso hanno un indice glicemico più alto. 

Se si segue un regime alimentare vegano o vegetariano e si mangiano già altri prodotti a base di soia meglio non insistere anche con bevande fatte con questo ingrediente. Se assunte quotidianamente in maniera eccessiva, infatti, le proteine della soia possono dar luogo ad allergie e all’aumento dei flavonoidi ad azione estrogena.  Meglio poi bevande bio che assicurano l’utilizzo di soia no ogm.

Quale è il vostro gusto preferito? Volete provare e scoprire quale vi piace di più? Nocciola, cocco, mandorle o riso, soia, al cioccolato o alla vaniglia? Su solobio.net troverete la versione di bevanda vegetale a voi più adatta.

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

solobio.net è formata da persone che credono nei metodi naturali e ne promuovono i prodotti attraverso una rete di distribuzione privata autogestita.

Sostiene la libera informazione e per questo motivo ha bisogno del tuo supporto.

Sostieni l'informazione libera. Il tuo contributo è necessario per proseguire senza pubblicità!

Gli abbonamenti possono essere disdetti in qualunque momento.

solobio.net è formata da persone che credono nei metodi naturali e ne promuovono i prodotti attraverso una rete di distribuzione privata autogestita.

Sostiene la libera informazione e per questo motivo ha bisogno del tuo supporto.

Sostieni l'informazione libera. Il tuo contributo è necessario per proseguire senza pubblicità!

Gli abbonamenti possono essere disdetti in qualunque momento.

Hai dei prodotti naturali?

Se sei un produttore o coltivatore, puoi rivendere qui i tuoi prodotti naturali. Fai clic qui sotto per sapere come fare.
Ultimi articoli